mercoledì 28 novembre 2018

Downforce (IELLO)

A me i giochi di corse non è che attirino molto, per dire... non ho ancora giocato a Flamme Rouge, ma quando a Essen mi sono trovato davanti a Downforce qualcosa è scattato, l'ho rimirato più volte e al terzo giorno passando davanti a un tavolo da cui si stava alzando visibilmente molto soddisfatto un gruppo, mi sono unito al volo a tre ragazzi tedeschi che si sono rivelati fenomenali compagni di gioco.

Downforce (carico aerodinamico) è un gioco di un trittico di autori di tutto rispetto: Daviau, Jacobson ma sopratutto Wolfgang Kramer; il gioco infatti nasce come reinterpretazione di un progetto di Kramer lungo più di 40 anni con un primo gioco che si chiamava Tempo e altre tre versioni sfociate nell'ultima degli anni novanta: l'introvabile Top Race... come a dire che siamo davanti a una garanzia di gioco solido. L'editore poi, la IELLO, sta facendo le cose per bene, con pochissimi passaggi a vuoto, volevate che toppasse nel portare in Europa un gioco come questo?

giovedì 15 novembre 2018

Counterfeiters (Quined Games)

Stranamente quest'anno a Essen ho snobbato lo stand della Quined Games. Durante lo spoglio dei mille titoli, niente del loro catalogo aveva risvegliato il mio interesse, ma soprattutto credo di aver depennato Counterfeiters senza nemmeno dare un occhio alle meccaniche o al regolamento a causa degli animali antropomorfi che campeggiano in copertina, che mi dicono veramente poco.

Durante il viaggio di rientro, ho preso il giro lungo attraverso Olanda, Belgio, Francia, Lussemburgo, di nuovo Francia e poi Svizzera... tremila km in cui ho convinto la moglie a dare una chance ai podcast di settore (tana, dado incantato e dunwich mente le ho risparmiato le sessioni registrate di gdr) rinunciando ad ascoltare la musica pop d'oltralpe.