mercoledì 6 giugno 2018

Water Lily

Qualche giorno fa sono stato invitato a cena da una famiglia con bambino sugli 8 anni che si è dimostrato molto attratto dai giochi da tavolo. Gli avevo già prestato un paio di giochi ma il padre si era trovato in difficoltà a comprendere e spiegare anche solo una pagina di regolamento, non prendetela per una critica eh... ma proprio per una totale mancanza di allenamento alla comprensione di concetti astratti espressi in regole.

Così sabato sera ho messo in auto un paio di giochi selezionati a puntino e la scelta finale, dopo una bella fetta di torta di rose, è caduta su Water Lily, un titolo un po' âgé ma con materiali ottimi, illustrazioni accattivanti e gameplay che più semplice di così (a parità di profondità) è difficile trovarlo.



Partiamo dai materiali, il pezzo forte di primo acchito sono i dischi di legno che rappresentano le rane, belli grossi, spessi e colorati; subito dopo l'attenzione viene catturata dall'inserto in plastica che forma la parte di plancia dentro la scatola e che introduce la componente di memory che tanto piace ai bambini, un gimmick molto ben studiato che in produzioni di più basso profilo avrebbe potuto essere prodotto in modi ben peggiori.

Le regole Water Lily sono molto semplici: ogni giocatore farà punti con un colore segreto e al suo turno può spostare una qualunque pedina in cima a una pila fino a un numero di passi pari all'altezza della pila. Quando una pedina finisce nello stagno farà da 1 a 4 punti se è tra la prima e la quarta posizione, oppure 0 se oltre. Non vedendo quante pedine si trovano in ciascuna delle cinque file dello stagno, oltre al bluff sul colore di ciascuno si aggiunge piacevolmente la componente memoria.

Come sempre questo gioco, nella sua linearità, ha funzionato egregiamente con il giusto target di giocatori... così alla torta abbiamo anche aggiunto una bella coppa di gelato, tanto per massimizzare la serata. Alla fine ho lasciato il gioco nelle avide manine del bambino e mi hanno fatto sapere che l'hanno già rigiocato... missione compiuta!

Se foste interessati al gioco, l'ho visto comparire nell'outlet Giochi Uniti, altrimenti potete acquistarlo qui su Amazon e sostenere il blog con qualche centesimo.

Nessun commento:

Posta un commento