mercoledì 16 agosto 2017

Belfort, piazziamo elfi, nani e gnomi

Quale è stato il primo worker placement a diversificare i lavoratori in maniera netta? A memoria il primo che mi viene in mente è Belfort, gioco edito originariamente da Tasty Minstrel Games e portato in Europa in una versione tedesca da Pegasus Spiele.

Ovviamente non ne posso essere sicuro, ma non mi viene in mente nessun gioco che precedentemente abbia sviluppato l'idea che con un lavoratore possa fare solamente un determinato set di azioni rispetto a un altro lavoratore dello stesso giocatore. Se vi viene in mente qualche altro gioco vi prego di scriverlo nei commenti qui sotto.




Gioco sempre con piacere Belfort, che dopo il primo turno diventa subito scorrevole vista la linearità delle dinamiche che innesca. Nel video che vi propongo segnalo tre caratteristiche che lo hanno portato a rimanere nella mia fluida collezione per tutti questi anni anche se negli ultimi mesi non aveva visto il tavolo.

Come sempre vi invito a iscrivervi al nostro canale e a sostenere il blog clickando sulle pubblicità.


2 commenti:

  1. Sembra interessante... se ho l occasione lo provo volentieri... lavoratori asimmetrici:-)

    RispondiElimina