martedì 27 giugno 2017

Whitehall Mystery (Giochi Uniti)

Nonostante abbia apprezzato Letters from Whitechapel, esso non è mai entrato a far parte della mia collezione a causa della durata spesso superiore alle 2 ore, che non è nulla di male in sé, ma che lo rende difficilmente giocabile per me. Con piacere ho scoperto qualche mese fa che gli autori erano al lavoro su un nuovo gioco che riprendeva l'ambientazione e il flavour. Sto parlando di Whitehall Mystery, gioco di bluff e deduzione che si sviluppa sulla classica mappa di Londra che abbiamo imparato a conoscere e che ci cala nei panni di investigatori e criminale nell'anno 1888.

Lo scopo di Jack è raggiungere, durante 3 manche i 3 punti che ha predeterminato in tre diversi quadranti della plancia rispetto al quarto, il suo punto di partenza; per farlo avrà a disposizione 15 mosse più alcune tessere speciali (muovi attraverso un vicolo di quartiere, muovi sul fiume con la barca, muovi doppio con la carrozza).



Lo scopo degli investigatori è arrestare Jack impedendogli di raggiungere in tempo un check point, arrestandolo o impedendogli movimenti validi (circondandolo). Tutto questo si svolge con un movimento punto a punto e facendo ampio uso di bluff e deduzione.

Se tutto questo vi ha ricordato Scotland Yard, ci avete preso, perché l'autore ha precedentemente sviluppato una delle versioni del vincitore dello SdJ dell'83 (Mister X - Flucht durch Europa).

Non ho ancora provato WM, ma mi aspetto grandi cose, forse anche un po' sospinto dall'entusiasmo di altri giocatori che l'hanno già intavolato più volte. Curiosi di vedere i materiali? Sul canale YouTube, oppure nel riquadro qui sotto, potete seguirmi nell'unboxing. Iscrivetevi! Condividete! Polliciate in su! E regalatemi 1 eurino comprandolo qui su Amazon.


2 commenti:

  1. Mi hai incuriosito visto che mi è piaciuto molto anche lettere da whitechapel ... vedremo se reggerà il confronto

    RispondiElimina