domenica 9 aprile 2017

Il Niubbo nella terra degli Elfi

Altro giro altro regalo e altro premio personale. Udite udite un gioco che ha quasi vent'anni ma che non avevo provato mai fin'ora. Vince il premio per “L'effetto sorpresa Play 2017” Elfenland, in particolare la versione deluxe del 2016 e badate bene che questo gioco uno “Spiel des Jahres” l'ha vinto davvero. In italiano by Giochi Uniti.

Comodamente seduto ad un tavolo dell'area goblins attendo insieme ad alcuni improvvisati compagni d'avventura ludica che uno dei giocatori torni con un titolo da provare. Non arriva con la novità del momento che desiderava testare ma con questo altro titolo che nessuno al tavolo ha mai provato e che almeno per noi diventa quindi novità suo malgrado.

Per 2-6 giocatori, l'autore Alan R. Moon, quello di Ticket to Ride mica bau bau micio micio, ci regala un'oretta ricchissima di bastardate e divertimento. Bravissimo il goblin che ce l'ha spiegato. In breve abbiamo un tabellone con diversi tipi di terreni ( pianura, bosco, montagna, deserto, fiumi e laghi ) sui quali troviamo varie città collegate tra loro da strade. Si piazza un proprio cubetto su ciascuna città e si piazza il proprio segnalino giocatore sulla città di partenza di Elfenland, l'unica città dove non abbiamo cubetti. Durante il setup si distribuiscono tot carte dopo averle mescolate con disegnati diversi mezzi di trasporto elfici come draghi, nuvole, cinghiali ecc dopodiché si pescano a turno 4 tessere che riportano gli stessi disegni delle carte.


Molto brevemente in un primo momento di gioco andremo a piazzare una tessera su di una strada, una a turno per giocatore fino quasi a riempire la mappa ( se ne può conservare una per il turno successivo ). Poi, nella seconda fase di gioco, a turno partendo dal primo giocatore che varia ad ogni round, ci muoveremo da una città all'altra scartando dalla nostra mano le carte corrispondenti alla tessera sulla strada che dovremo utilizzare per spostarci, più la sequenza sarà lunga e meglio sarà . Per attraversare una strada con un segnalino nuvola va da sé che dovremo scartare una carta nuvola e via dicendo. La prima volta che tocchiamo una città recuperiamo un cubetto e finiti i round di gioco chi ne ha recuperati di più vince.

In particolare ogni mezzo di trasporto elfico può avere un utilizzo ideale in un determinato terreno ed un utilizzo più difficoltoso in un altro. Queste differenze si pagano in carte da scartare e sono riepilogate in una comoda carta distribuita ad ogni giocatore. Su questo punto scatta la meccanica più interessante perché potremo sì prepararci una strada ideale ma dovremo fare i conti anche con gli altri giocatori che cercheranno di fare lo stesso ostacolandoci o avvantaggiandoci a volte involontariamente e a volte no. Per toglierci la soddisfazione di un sabotaggio mirato , una volta a partita ( purtroppo ) potremo anche piazzare un segnalino ostacolo che si traduce come ulteriori carte da giocare.



Più che andare a leggere recensioni approfondite, se vi dovesse capitare tra le mani in qualche ludoteca vi consiglio di provarlo. Un titolo introduttivo molto piacevole da vedere e ancor di più da giocare, soprattutto nell'ultima versione che contiene, oltre ad una seconda mappa, anche un'espansione. Il consiglio con i novizi è di andarci piano perché certi bastardi senza gloria potrebbero divertirsi solamente cercando di rendervi il viaggio

2 commenti:

  1. Sembra semplice ma allo stesso abbastanza profondo.... cmq l importante è che piaccia....

    RispondiElimina
  2. Mi sono sempre proposto di prenderlo prima o poi

    RispondiElimina