giovedì 19 ottobre 2017

Preview Tilting at Windmills

Ed eccoci alla fine (quasi sicura) della serie di articoli dedicati ad alcune novità che verranno presentate a Essen. Difficilmente pubblicherò come di consueto martedì, mentre cercherò in qualche modo di scrivere regolarmente direttamente dalla fiera. In base alla disponibilità di connessione cercherò di scrivere qualcosa ma anche di pubblicare video, magari qualche intervista come l'anno scorso. Quindi mi raccomando iscrivetevi al canale YouTube perché non utilizzerò Telegram.

Veniamo però a Tilting at Windmills, gioco di una giovane casa editrice ungherese, la Cogitate Games, che ha attirato la mia attenzione essendo per 2 giocatori e leggermente asimmetrico e si appoggia su un'ambientazione veramente interessante: Don Chisciotte che cerca di assalire i mulini a vento da una parte, Sancho Panza che vuole impedire che il suo padrone si faccia male dall'altra. Chi prevarrà?

martedì 17 ottobre 2017

Kanagawa (Iello)

L'estremo oriente, il Giappone più in particolare, colpisce profondamente l'immaginario di molte persone, compreso il mio, nonostante non abbia poi così tanti giochi con questa ambientazione.
Il tema di Kanagawa, creare un dipito Sumi-e andando a lezione da un maestro e migliorando le proprie competenze, attinge a piene mani da questa cultura e mi ha sicuramente attratto, se aggiungiamo la firma di un designer sulla cresta dell'onda come Bruno Cathala l'acquisto diventa quasi un instabuy.

Già diversi hanno parlato delle regole e potete trovare facilmente dei video che ne spieghino il gamplay. Mi concentro quindi solo sulle caratteristiche che dovrebbero spingervi a scegliere o meno di acquistare questo gioco.

giovedì 12 ottobre 2017

Preview Photofinish + Intervista all'autore

Oggi stavo leggendo il regolamento di Photofinish: the Final Rush, il nuovo nato in casa Planplay e mi stavo apprestando a scriverne un'anteprima. Poi però mi sono detto che conoscendo Walter Nuccio, l'autore, assiduo frequentatore degli incontri di autori di giochi e autore de La progettazione dei giochi da tavolo, poteva essere interessante sentirne parlare direttamente da lui.

Ciao Walter, ti va di presentari in qualche riga ai nostri lettori?
Ciao Remo, nella vita sono un informatico, nel tempo libero un appassionato di giochi e di game design. Quando mi imbatto in un gioco interessante mi piace “smontarlo” concettualmente per capire com’è fatto, perché trovo ci sia sempre tanto da imparare. Da questa attitudine sono partito per scrivere il mio libro, che hai citato, nel quale parlo di giochi da tavolo dalla prospettiva di chi li progetta.

martedì 10 ottobre 2017

Intervista a Cristian Papi autore di 1300

Ciao Cristian, bentrovato e benvenuto sulle pagine digitali di River Forge. Presentati in qualche riga ai nostri lettori.
Ciao a tutti. Sono Cristian Papi, autore di 1300 e giocatore di ruolo praticamente dal secolo scorso: ho cominciato nel 1988. Nella "vita reale" faccio il portiere, ho avuto un passato da programmatore informatico e credo che questo abbia influenzato molto la mia mentalità. Ma su questo torneremo successivamente.

Cosa pensi del mondo del gdr oggi in Italia?
Secondo me il mondo del GDR in Italia oggi è fervido e florido più che mai: ci sono giochi di tutti i tipi e per tutti i gusti, l'offerta è molto ampia e variegata. L'unico problema è che molti di questi non superano una certa "soglia critica" di vendite o di fama, per cui magari rimangono sconosciuti al vasto pubblico. Inoltre, la perdurante lotta fra Tradizionalisti e Innovatori, secondo me non fa bene a questo hobby.

giovedì 5 ottobre 2017

Preview Doggy Bag

La Blam! si presenta a Essen con Doggy Bag, un gioco di bluff, press your luck e asta, per 2-6 giocatori della durata di una ventina di minuti o poco più. Al momento il gioco non sembra riscuotere un super successo ma è comunque presente in diverse geeklist.
Il regolamento è disponibile, ed è già stato avvistato sui tavoli di Cannes, quindi sono andato a curiosare per capire come funziona.

Partiamo dall'ambientazione, siamo cani di strada comandati da un tal Fangin, un vero bastardo che ci obbliga a rifornirlo di ossi. Ma siamo stufi delle sue richieste e se di giorno lo accontentiamo, di notte siamo pronti a rubargli tutto il possibile da sotto il suo naso. Certo, non sarà facile perché il boss è un veterano e dorme sempre con un occhio aperto. Per ora ci siamo, l'idea regge, andiamo alle fasi di gioco.

martedì 3 ottobre 2017

Fever Games raddoppia a Essen 2017

Con il comunicato di ieri Fever Games ci informa che sarà presente a Essen 2017, precisamente nella Hall 8 stand A120.

Oltre a Topiary, gioco che abbiamo apprezzato e di cui abbiamo già parlato nei mesi scorsi (e che recentemente è stato finalista al Gioco dell'Anno appena annunciato), Fever Games presenterà Bobbidi Boom, un gioco di carte per 3-5 giocatori della durata contenuta (30 minuti) e adatto a un target famigliare (8+). Gli autori sono Albini e Chiacchiera, due vecchie conoscenze del movimento IDEAG.
Il gioco sembra compatto, carte + token, e indipendente dalla lingua. Le dinamiche di press your luck dovrebbero farne un buon prodotto per il mercato internazionale. Il tema (streghe, calderoni, pozioni e inquietanti ingredienti) strizza l'occhio a quanto di più in voga oggi sui canali tv per bambini e le illustrazioni sembrano ispirate.
Difficilmente finirà tra i miei acquisti ma si capisce chiaramente che il prodotto è ben pensato e ha un suo target di riferimento.

giovedì 28 settembre 2017

Anche Red Glove annuncia le novità per Lucca C&G

Tripletta! è la prima volta che mi capita ma anche oggi è tempo di comunicati... tocca a Red Glove annunciare le cinque novità che proporrà il mese prossimo a Lucca Comics&Games.

Possiamo quasi trascurare Warstones, che arriverà boostato ai baker che hanno partecipato al preordine verso la metà ottobre e sarà poi in vendita in versione retail. C'è stato un piccolo ritardo ma sembra proprio che Red Glove abbia fatto un ottimo lavoro e che tutto proceda a gonfie vele. Siccome dovranno presentarlo ai partner internazionali a Essen, spero di poter rubare qualche immagine e farvi vedere la realizzazione finale in anteprima.


mercoledì 27 settembre 2017

Le novità invernali di MS Edizioni

Periodo di annunci questa settimana. Ieri è arrivato il comunicato di MS Edizioni che annuncia un paio di succulenti novità.

La prima riguarda un titolo di cui ho parlato qualche settimana fa: InBetween. Tra l'altro da poco è anche stato pubblicato il regolamento, quindi se siete interessati ad andare oltre le poche righe che vi ho scritto, andate a dare un'occhiata alla struttura del gioco... oppure aspettate l'anteprima che penso che i ragazzi della tana stiano preparando.
Sicuramente ora che è possibile vedere qualcosa di più del comparto grafico devo dire che è veramente interessante e in linea con il tema, creerà sicuramente una buona atmosfera.
Riguardo le meccaniche invece non mi pronuncio ancora. Chi l'ha provato dice che è molto fluido. Vedremo se riuscirò a trovare un tavolo libero a Essen, altrimenti mi toccherà aspettare l'inizio del 2018 in cui è prevista l'uscita dell'edizione italiana.

martedì 26 settembre 2017

Cranio Creations annuncia le novità in vista di Lucca Comics&Games

Solo un paio di settimane fa avevamo annunciato alcune delle novità Cranio Creations, ma ieri sera mi è arrivato il comunicato con gli 11 scelti dal grande Cranio, la formazione titolare che scenderà in campo per Lucca C&G; andiamo a vedere cosa potremo giocare.

Una storia di pirati. Cooperativo in tempo reale giocabile con un'app.

Famiglie del rinascimento. La prima espansione per Lorenzo il Magnifico.

Progetto Gaia. Terra Mystica declinato in versione sci-fi.

giovedì 21 settembre 2017

Intervista a Fabio Bottoni (Crawling Chaos Games)


Alle volte il pensiero mainstream fa degli scherzi incredibili. Il tamtam mediatico intorno a questo titolo non è fortissimo e pensavo sarei stato l'unico a scrivere del progetto Kickstarter di cui leggerete tra poco... invece mi hanno anticipato in diversi nei giorni scorsi. Andiamo comunque a conoscere Fabio, uomo chiave dietro Mini G4m3s Studio e la nuova Crawling Chaos Games.

Ciao Fabio, come sempre ai nostri ospiti ti chiedo di presentarti ai nostri lettori.
Salve a tutti! Sono Fabio Bottoni, ho 37 anni e vivo in provincia di Pisa. Mi dedico al GdR dal 1989 e tra un impegno e l'altro di game design. Faccio anche il programmatore, per avere i soldi da spendere in GdR, GdT e LEGO!

Sono venuto in contatto con te relativamente al tuo impegno con Mini G4m3s Studio. Ci vuoi parlare di questo progetto?
La Mini G4m3s Studio è nata in seguito al successo riscontrato tra il pubblico di un gioco di ruolo che realizzammo nel 2010 e che presentammo a Lucca quasi per scherzo. Mini Bullets si presentava come un manuale rilegato in pelle in formato A5, dal basso costo e contentente nelle sue 212 pagine tutto quello che serviva per giocare avventure one shot in un mondo western popolato dalle classiche razze fantasy. Orchi messicani, Halfling irlandesi, Elfi indiani e così via.A sua volta il gioco era nato dalla mia esigenza di avere un GdR veloce da spiegare, con personaggi creabili in 10 minuti e da poter proporre agli amici in una singola sera, senza dover organizzare lunghe campagne che puntualmente, per gli impegni ormai sopraggiunti dopo l'università, saltavano. A Lucca Comics & Games scoprimmo che quel problema era comune a molti giocatori (oramai ex giocatori) e il gioco andò esaurito! Pensammo così che valeva la pena portare avanti il progetto, ed oggi alla collana "mini" (stesso regolamento per ogni manuale ma ambientazioni diverse) affianchiamo altri titoli, anche di autori esterni al terzetto che ha fondato la Mini G4m3s Studio (insieme a me ci sono Francesca Marina Costa e Andrea Zoffoli), come 1300, Drizzit il Gioco di Ruolo, Immagina ed altri, per un totale di oltre venti manuali.

martedì 19 settembre 2017

Preview Harvest

Oggi si torna sul tanto caro (a noi giocatori) tema bucolico, ma con una spruzzata di fantasy in classico stile Tasty Minstrel Games. Andiamo infatti a parlare di Harvest, titolo di prossima pubblicazione in vista di Essen.

Cosa siamo chiamati a fare? Dovremo calarci nei panni di agricoltori che dovranno piantare, innaffiare e raccogliere prodotti della terra, ma non solo... ci sarà anche da ingrandire la fattoria, arare i campi o costruire nuovi edifici tutto in versione piazzamento lavoratori e detta così sembra di dover giocare ad Agricola.

A un impianto regolistico piuttosto comune (alla fine è poco più che un "piazza omino su azione esclusiva ed eseguila") e rodato va a innestarsi l'unica particolarità che ho trovato, il sistema per gestire il primo giocatore.

giovedì 14 settembre 2017

Modena Nerd 16 e 17 settembre


Oggi facciamo scendere le scimmie dalla schiena (ma torneremo presto a parlare di Essen 2017) e presentiamo la seconda edizione di Modena Nerd, evento che mira a concentrare le nostre passioni nella struttura fieristica che già accoglie Play in primavera.

Cosa propone l'organizzazione? Vado a rubacchiare qualche info dai comunicati ufficiali.

Comic. Oltre 100 espositori, editori tra cui Panini Comics, RW Lion e Saldapress, autori di caratura internazionale come Matteo Casali (Gli Scorpioni del Deserto e La Neve se ne Frega) e Giuseppe Camuncoli (disegnatore di Spider-Man). Saranno inoltre presenti dei talent scout  che valuteranno le opere di chi vorrà mettersi alla prova aspirando a diventare professionista del settore.

martedì 12 settembre 2017

Preview A Column of Fire


Oggi esce praticamente in tutto il mondo il libro conclusivo della trilogia denominata Kingsbridge dal titolo A Column of Fire. Kosmos, puntualissima, quest'autunno ci trascinerà nell'Inghilterra elisabettiana pronti a farci strada economicamente sgomitando tra cattolici e cristiani con un gioco dallo stesso titolo che chiude anchesso la trilogia composta con I Pilastri della Terra e Mondo senza Fine.

Partiamo con il dire che ho apprezzato i primi due titoli e quindi sicuramente cercherò di giocare questo terzo capitolo, anzi quasi sicuro me lo porterò a casa.

Cosa troveremo all'interno della scatola? Una plancia molto particolare con l'illustrazione in prospettiva guardando da Kingsbridge attraverso la Manica e verso Olanda, Francia e Spagna. Un gran lavoro di Menzel. A questo aggiungiamo una bella manata di segnalini in legno, token risorsa in cartoncino (nemmeno sagomati... pollice giù!), un centinaio di carte, 24 dadi e un po' di altri token a corredo. Eccezion fatta per le risorse sembra una dotazione di tutto rispetto, vedremo il prezzo.

giovedì 7 settembre 2017

Le novità settembrine di Cranio Creations

Tocca anche a Cranio Creations rivelare le prime uscite autunnali in attesa dell'infornata pesante, quella di Essen. I giochi proposti sono due filler: l'edizione italiana di 7 Rosso e Intrigo a Palazzo.

7 Rosso

Vinci o sei fuori!
7 numeri, 7 colori e 7 regole, questo basta per creare un gioco di cui non vi stancherete mai!

età 8+
2-4 giocatori
5-30 minuti


Intrigo a Palazzo

Chi bussa alla porta? I giocatori impersonano dei nobili che vogliono arricchirsi inviando dei consiglieri nei palazzi avversari. Sfortunatamente, può capitare che non vi sia abbastanza spazio per tutti.
E sia chiaro ogni promessa… non è debito!

età 14+
3-5 giocatori
45 minuti


si, ok, questo è solo l'antipasto! Lo sappiamo tutti che state aspettando l'espansione di Lorenzo il Magnifico...

Preview Castles of Caladale (Renegade Game Studios)

Anche quest'anno c'è almeno un piazzamento tessere che sta stuzzicando il mio interesse, si tratta di Castles of Caladale della Renegade Game Studios, un family per 1-4 giocatori della durata indicativa di 30 minuti.

Sarà che mi sto ammazzando di partite virtuali con Carcassonne (che ho iniziato a vedere con occhi diversi dopo questo articolo di Dado Critico), ma piazzare tessere mi sta dando una certa soddisfazione. Ho dato quindi credito alla Renegade Game Studios e mi sono letto il manuale.

In Castles of Caladale ogni giocatore deve ricostruire un castello distrutto a causa della poca destrezza di un mago pasticcione. Partendo da una base erbosa larga 4 tessere e con una porta indica le quale stile (tudor, pietra, albero) si deve cominciare a utilizzare, si dovranno prelevare tessere da una riserva composta da 9 tessere scoperte. A un primo approccio potrebbe sembrare offra un'ampiezza di scelte esagerata per un titolo destinato alle famiglie e con 8+ scritto sulla scatola, ma in realtà andando a guardare le informazioni contenute nelle tessere non ne troviamo poi così tante.

martedì 5 settembre 2017

Preview Deadline (WizKids)

I giochi usa e getta si stanno ritagliando una fetta sempre più importante di pubblico, almeno questa è la mia percezione, e visto l'impegno che i colossi di settore penso di non andare troppo lontano dal giusto (d'altronde in Germania hanno vinto anche lo SdJ quest'anno). A provarci questa volta è WizKids con un cooperativo investigativo ambientato negli anni 30 per 2-4 giocatori dal titolo Deadline.
Su BGG trovate già il regolamento e sono diponibili anche un paio di filmati chiarificatori come la prensentazione a Origins Game Fair per i ragazzi di BoardGameGeekTV e il Gameplay Runthrough di Rahdo.

La scatola contiene 12 casi, 12 mazzi di carte sigillati individualmente da aprire all'inizio del gioco, in cui i giocatori vestiranno i panni di investigatori dotati di abilità speciali spendibili una sola volta durante la partita. Giocando carte traccia (Lead) dalla propria mano dovranno risolvere una alla volta le carte indizio (Clue) per ottenere informazioni utili alla soluzione del caso. Un libretto dei casi in cui leggere l'introduzione della storia, un libretto con le domande a cui rispondere a fine partita e un libretto delle soluzioni per verificare il successo o meno completano il necessario per giocare, insieme a una manciata di token.

giovedì 31 agosto 2017

Preview Nusfjord (Lookout Games)

Nusfjord è uno dei porti di pescatori più antichi della Norvegia, anche se chiamarlo porto forse oggi è un po' eccessivo essendo un piccolo borgo ormai quasi disabitato; resta solo una meta turistica, un museo nella parte più a nord della nazione. Attivo fin dal V secolo, Nusfjord ha però una storia alle spalle, essendo uno dei primi luoghi in cui la lavorazione del merluzzo ha visto uno sviluppo industriale (grazie Wikipedia). In questo luogo, con questa storia e all'apice (o quasi) della sua importanza si troveranno calati i giocatori del nuovo titolo di Uwe Rosenberg pubblicato a Essen da Lookout Games.

Anche in questo caso niente regolamento, quindi in attesa di avere qualche informazione in più, andiamo a vedere cosa ci dice in anteprima l'editore dalla pagina ufficiale di BGG.

L'obiettivo dei giocatori è sviluppare il porto e il territorio circostante, ingrandire la propria flotta, disboscare e costruire nuovi edifici e soddisfare gli elder, gli anziani locali.

mercoledì 30 agosto 2017

Novità dV Giochi per l'autunno

Ieri sui social sono state diffuse le prime immagini dei prossimi prodotti pubblicati da dV Giochi, puntuale in serata è arrivato il comunicato ufficiale che descrive quello che verrà presentato a Essen e qualche giorno dopo a Lucca. Sui nostri tavoli da novembre in poi.

Il progetto che mi attira di più è sicuramente Minute Realms, un rapido city building di Stefano Castelli di cui ho sentito parlare bene, di quelli che pensi "avrei voluto farlo io". Da 2 a 5 giocatori dovranno selezionare carte da un pool comune pagandone il costo, con lo scopo di costruire la propria città e scegliere se abbellirla o renderla impenetrabile all'imminente attacco di eserciti invasori. Tutto in 8 round, tutto in meno di mezz'ora. Le illustrazioni di Paweł Hordyniak mi sembrano ispirate e in linea con i trend attuali. Il prezzo sui 20€ poi fa veramente gola.

martedì 29 agosto 2017

Preview InBetween (Board&Dice)


Sempre alla ricerca di giochi per 2 giocatori, quest'anno la mia attenzione è stata attirata da un titolo della Board&Dice che pesca a piene mani dall'ambientazione una serie di grande successo come Stranger Things e ne ripropone il flavour in un gioco testa a testa di cui tanto vorrei qualche immagine in più. Sto parlando di InBetween.

Dalle informazioni reperibili in rete vediamo di cosa si tratta e se può a buon diritto entrare in una delle geek list per Essen 2017.

Il gioco è asimmetrico e i giocatori prenderanno le parti della città che si deve difendere (giocando eventi ed equipaggiamenti) o della creatura che vuole divorare tutti (che utilizzerà abilità aggressive). Come nella serie TV a cui si ispira (e come vediamo dalle immagini sulla scatola) vedremo le stesse location della città nelle due realtà; nelle descrizioni fino a ora disponibili in rete non viene rivelato come questo influirà sulle dinamiche di gioco ma viene detto che esse sono legate tra loro dalla creatura.


martedì 22 agosto 2017

Info da Essen, secondo comunicato stampa

Ieri è arrivato il secondo comunicato stampa in vista di Essen 2017. Se cercate le info di base (date, orari, biglietti, etc) buttate un occhio sul sito de Il Gioco, che ha riassunto qualche settimana fa tutto il necessario.

Il comunicato descrive l'evoluzione del mercato e una sola frase basta a racchiudere tutto il significato:
the international board game market is booming like never before
 A partire da questo andiamo a vedere i numeri previsti: si parla di un'affluenza stimata sui 175 mila visitatori e un ulteriore incremento dei titoli in uscita, arriveremo alla folle cifra di 1.200 per esibitori da 50 nazioni differenti.

mercoledì 16 agosto 2017

Belfort, piazziamo elfi, nani e gnomi

Quale è stato il primo worker placement a diversificare i lavoratori in maniera netta? A memoria il primo che mi viene in mente è Belfort, gioco edito originariamente da Tasty Minstrel Games e portato in Europa in una versione tedesca da Pegasus Spiele.

Ovviamente non ne posso essere sicuro, ma non mi viene in mente nessun gioco che precedentemente abbia sviluppato l'idea che con un lavoratore possa fare solamente un determinato set di azioni rispetto a un altro lavoratore dello stesso giocatore. Se vi viene in mente qualche altro gioco vi prego di scriverlo nei commenti qui sotto.


martedì 8 agosto 2017

Baldwin il prode - La guardia dei topi

Avete mai sentito parlare di Mouse Guard (per l'Italia La Guardia dei Topi)? è un fumetto di David Petersen che ha avuto una trasposizione ludica in un gioco di ruolo pubblicato anche da noi da Wyrd Edizioni.

Gli albi raccontano le avventure di una squadra di topolini arruolata nella Guardia, un'istituzione votata alla protezione dei Territori dai predatori naturali (volpi, donnole, etc) e dalle avversità meteorologiche, e perché no... anche da loro stessi.
Al momento sono stati pubblicati 3 albi della serie, 3 albi delle leggende (contest in cui altri autori sono chiamati a raccontare brevi storie in qualità di avventori della taverna) e quest'ultimo, Baldwin il Prode e altre storie che ci racconta qualcosa in più sul passato dei topini che abbiamo imparato ad amare.

Lo stile è fortemente evocativo e coinvolgente, tanto che ho usato diversa roba reperita su internet per creare un paio di prototipi (ho anche contattato Petersen per sapere cosa ne pensasse di giochi da tavolo con questo tema ma mi ha cortesemente risposto che ha guardato solo nella direzione del gioco di ruolo). Non sono un intenditore, quindi non posso fare paragoni o commentare oltre, ma come vedrete dalle immagini, ci sono tavole da restare a bocca aperta. La caratterizzazione dei materiali e degli sfondi, le intuizioni sugli oggetti, i nomi stessi dei luoghi e la tecnologia a disposizione dei topi... bello bello bello.

giovedì 3 agosto 2017

Stone Age Junior (Giochi Uniti)

Questa volta non tocca a me comprare un gioco per bambini, quindi niente unboxing con Sophie. Ad acquistare Stone Age Junior, edito in Italia da Giochi uniti, è stato ilBotta, che penso dovesse regalarlo a qualcuno, ma da bravo "zio" prima l'ha aperto e se l'è studiato.

Come potrete vedere i materiali sono adatti all'età indicata sulla scatola (5+). Pedine molto grosse, tessere spesse e solide, caselle ben distanziate e grafica adatta ai bambini.

Ho provato un annetto fa questo memory + set collection e non ne sono rimasto particolarmente colpito. L'effetto Wow è garantito dai gettoni da memorizzare e scoprire, ma anche calandomi in panni prescolari mi è risultato un po' troppo ripetitivo. Se in Germania sembra che la critica l'abbia apprezzato visto che si è aggiudicato il Kinderspiel des Jahres 2016, qui da noi non ho visto il riscontro che mi sarei aspettato.

martedì 1 agosto 2017

Intervista a Pietro Puglisi di District Games

Cercate un'idea originale? Sicuramente ne proporrà una in settembre District Games. Oggi infatti ospitiamo sulle nostre pagine digitali Pietro Puglisi per scambiare due chiacchiere.

Ciao Pietro, come d'abitudine ti chiedo di presentarti in qualche riga ai nostri lettori.
Ciao Remo, grazie innanzitutto per la disponibilità. Ecco una rapidissima presentazione: vivo a Torino, ho 31 anni, una moglie che mi supporta e sopporta ed una splendida bimba di un anno e mezzo. Insieme a Luca Grasso ed Edoardo Carlotti nel 2012 ho fondato la District Games, progetto cui dedichiamo gran parte del (pochissimo) tempo che i nostri principali impieghi ci occupano: Luca è un chirurgo, Edoardo è un economista ed io sono un ingegnere biomedico.

Quale è il manifesto di District Games?
District Games nasce per permettere a idee innovative in ambito ludico di venire alla luce. Per farlo, District Games assume forma differente di progetto in progetto sulla base delle sue esigenze, aggregando team di professionisti diversi per arrivare nel modo più rapido ed efficace possibile alla realizzazione dell’idea in questione. Un nuovo gioco? Una nuova piattaforma? Un nuovo servizio che sfrutti meccaniche ludiche per funzionare meglio? District Games è pronta per affrontare ogni sfida – e non avete idea di quanto ci siamo divertiti fino ad oggi!

giovedì 27 luglio 2017

Deckscape: Il destino di Londra (dV Giochi)

E niente, dV Giochi continua a comparire sulle nostre pagine, ma decisamente l'intraprendenza di questo editore sta facendo breccia nei nostri cuori.

Questa volta mi devo profondere in ringraziamenti perché ci hanno inviato in anteprima il mockup del nuovo titolo della linea Deckscape... ragazzi presto farò i big money! Diventerò ricco come Dado Critico! Anche se sono arrivato tardi e nelle ultime 48 ore ne hanno già parlato Radho, Tehoo, etc :-\

Se non conoscete questo gioco correte a leggervi la recensione di Deckscape: l'ora del test perché Deckscape: Il destino di Londra si dimostra maturo costruendo una linea narrativa coinvolgente.

martedì 25 luglio 2017

Intervista a Walter Obert, autore di The Way of Panda

Grazie a Dado Critico per la foto!
Ciao Walter, per questa prima volta sul nostro blog, ti andrebbe di presentarti in qualche riga?
Sono sempre stato attirato dai giochi, e dopo il fortunato esordio nel 92 con Vampiri in salsa rossa ho collaborato alla pagina dei giochi di Focus per una decina di anni. Nel 2005 sono tornato ad inventare e da allora non mi sono più fermato. Ho 56 anni e trovo che progettare giochi è la cosa che mi appassiona di più.

A Play abbiamo avuto l'occasione di provare un tuo gioco di prossima uscita con Pendragon, ce ne vuoi parlare?
Volentieri, anche perchè ne sono molto orgoglioso. E' il risultato di oltre 8 anni di lavoro, realizzato assieme a due concittadini piossaschesi: Andrea Mainini (ex designer FIAT, autore noto soprattutto per i suoi bellissimi puzzle game e astratti) e Alberto Vendramini (amico d'infanzia, insegnante e mangiacinghiali). Tre figure molto differenti come esperienze, gusti e visione, che proprio grazie alle loro differenze hanno saputo elaborare un gioco che mi sembra ben riuscito.

giovedì 20 luglio 2017

La stanza profonda - Vanni Santoni

Torniamo a parlare di un libro che questa volta parla di giochi, o meglio di gioco di ruolo. Il romanzo di Vanni Santoni racconta le vicende di un gruppo di giocatori toscani che scoprono per caso, in adolescenza, i gdr e di cui ne faranno l'elemento centrale delle relazioni all'interno del gruppo.



L'arco narrativo copre un paio di decadi e vede l'evoluzione non solo dei personaggi ma anche della società che li circonda. Mi sono ritrovato in alcuni dettagli e questo ha aumentato il piacere della lettura. Avete i giochi di ruolo nel vostro background? Non potete non leggere questo libro.



Vi lascio alla breve videorecensione, con tanto di lettura di qualche frase, e sono proprio curioso di conoscere il vostro punto di vista sulla riflessione che condivido con voi.

martedì 18 luglio 2017

MANCALAMARO, facciamo conoscenza con Simone Serrao

Una nuova casa editrice, MANCALAMARO, si affaccia sul mercato italiano, per presentarvela facciamo due parole con Simone, che salutiamo e a cui chiediamo di presentarsi in qualche riga.
Mi chiamo Simone Serrao, sono titolare dal 2012 dell'insegna Orso Ludo, negozio indipendente di Giochi e Giocattoli da 0 a 115 anni, sito nel Centro Storico di Parma.
Da quest'anno collaboro con Proludis, con cui abbiamo costruito MANCALAMARO, per entrare nel mondo dei Giochi da Tavolo da Editori.

Vi rivolgerete a un target specifico o a un ampio spettro di clienti?
La sfida è ardua, ci apprestiamo ad entrare in un panorama già molto affollato.
MANCALAMARO vorrebbe inserirsi, per la quasi totalità del proprio catalogo, nell'ambito dei Giochi Family.
Qualche titolo per giocatori più evoluti ci sarà, senza esagerazioni...

giovedì 13 luglio 2017

Unboxing Unlock (Asmodee Italia)

Siccome sono in ferie beccatevi questo video unboxing di Unlock, come sempre senza troppe pretese... Non ci metto nemmeno l'immagine :P Penso mi giocherò la prima confezione fra un paio di ore.

Ieri sera mi sono gustato insieme ad altri tre amici un suo diretto concorrente, il mock up (grazie a dV Giochi del privilegio!) del nuovo episodio di Deckscape, ambientato a Londra e di cui magari vi scriverò due righe la settimana prossima.



martedì 11 luglio 2017

Intervista a Davide di Doppio Gioco Press

Doppio Gioco Press ha esordito a Play questa primavera portando sul mercato italiano Noxford. In vista dell'intenso periodo fieristico autunnale andiamo a conoscere meglio i piani di questo nuovo editore romano.
Ciao Davide, ti va di presentarti ai nostri lettori?
Sono Davide, classe 84. Vivo a Roma, ma sono originario di Sulmona, patria del sommo Ovidio. Gioco da sempre, e sono un vero appassionato: a casa ho centinaia di titoli (tutti giocati). Dopo la laurea in Fisica, non trovando lavoro a Roma, mi sono dedicato alla mia altra grande passione: la teoria dei giochi, una branca della matematica sviluppata da von Neumann.
Dopo aver dedicato più di 10 anni al play-testing professionale con autori di tutta Italia e dopo aver letto pressochè tutto quello che è stato scritto sul game design in lingua italiana e inglese (ed è poco), ho deciso che era venuto il momento di mettere a frutto queste conoscenze specialistiche. Così quest'anno ho fondato una nuova casa editrice, approfittando anche della congiuntura favorevole del mercato.

venerdì 7 luglio 2017

[The Family Box] Halli Galli (ilNiubbo)

Il titolo che finisce oggi nella nostra scatola dei piccoli grandi giochi è un istant buy della mia dolce moglie. Sempre oculata ed attenta alle spese extra, non ha saputo resistere a questa simpaticissima versione german del rubamazzetto.

Classe 1990, Halli Galli ha visto diverse riedizioni e alcune versioni alternative come quella junior, extreme e la recentissima versione party.
Da 2 a 6 giocatori si sfideranno in una gara di velocità. Diviso equamente il mazzo di carte coperte tra i giocatori, a turno ogni giocatore scarterà una carta alla volta scoperta davanti a se creando un mazzetto e il primo che riuscirà ad individuare 5 frutti uguali tra tutte le carte in tavola visibili sulla cima di ogni mazzetto dovrà suonare il campanello rubando tutte le carte scartate durante la mano. Se si sbaglia dovremo invece consegnare una delle nostre carte coperte ad ogni giocatore ancora in gioco. Via via che si perdono tutte le carte si viene eliminati e l'ultimo che riesce a rubare tutte le carte vince.

mercoledì 5 luglio 2017

Plan B acquisisce Eggertspiele

La notizia è stata data dai media tedeschi e viene riportata da Tric-trac a cui vi rimando se volete leggere le considerazioni di Phal, l'autore dell'articolo.

Ecco il link: https://www.trictrac.net/actus/plan-b-fait-l-acquisition-d-eggertspiele

News da Red Glove

È di questi giorni la newsletter di Red Glove che annuncia il successo del Gamebooster di Warstones, che non essendo proprio il mio genere di gioco non ho seguito assiduamente, successo che è supportato dalla copertina dedicata a questo titolo dalla nuova rivista cartacea che troveremo in edicola a partire da questo fine settimana: Io Gioco. Siccome ne parlano tutti sui social, io ne sono stracontento, la comprerò sicuramente, ma non mi dilungherò oltre nell'elenco degli articoli che vi saranno contenuti.

Sono invece interessato a scrivervi due righe sulla nuova release di Red Glove per la linea per i bambini. La newsletter infatti parla di Dolly Crush, che permetterà a giocatori a partire dai 7 anni di calarsi nei responsabili panni di pastori che devono gestire un gregge di pecore cercando di ordinarle in file e colonne per ottenere combinazioni e punti. Il gioco è dichiaratamente di ispirazione digitale (quel Crush nel titolo l'ho notato solo alla rilettura :P), strizzando l'occhio a quelle applicazioni che chiedono di creare combinazioni di gemme/caramelle/etc per avanzare nella partita... il tutto declinato nel tratto riconoscibile e impresso da Favaro a tutti i prodotti dell'editore.

martedì 4 luglio 2017

Arriva il tormentone estivo targato dV Giochi?

Come anticipato qualche settimana fa, eccoci di nuovo a parlare delle uscite di dV Giochi. Con l'inizio di luglio diventano disponibili due nuovi titoli: Anno Domini, Sex & Crime e Happy Salmon.

Anno Domini, Sex & Crime espande l'infinita serie di Anno Domini, in cui i giocatori si sfidano a ordinare cronologicamente gli avvenimenti storici. Questa nuova confezione introduce "crimini efferati, indagini irrisolte ed episodi storici dai risvolti piccanti". Gli appassionati di questo tipo di giochi troveranno sicuramente pane per i loro denti e sicuramente i due argomenti saranno spendindibili tra appassionati di gossip e cronaca nera.


giovedì 29 giugno 2017

MammuZ. Giochiamo a estinguere animali alla faccia della Bramb...

Ultimamente ho cominciato sempre più spesso a regalare giochi agli amici non giocatori, niente di particolarmente impegnativo eh, siamo sempre intorno alla manciata di euro e alla pesca negli outlet di giochi che se non sei un purista apprezzerai sicuramente. In questo target rientrano sicuramente i giochi di carte economici di stampo tedesco, quelli che la Abacusspiele o la Amigo producono ogni anno in quantità industriale. Oggi vi parlo di un prodotto della prima portato in Italia dalla dV Giochi, MammuZ.

Si tratta di una scatoletta portatile con una sessantina di carte e un foglio di regole piuttosto semplici. Le carte hanno una distribuzione piramidale, 2 carte da due, 3 carte da tre, 4 carte da quat... I giocatori (da 3 a 7) dovranno gestire la propria mano di carte e cercare di smerciarle agli altri giocatori dichiarando e mentendo su cosa metteranno sul tavolo coperto; nello stesso round, a turno, anche gli altri potranno mettere in gioco altre carte della stessa tipologia incrementando il branco... ma quando esistono 5 tigri dai denti a sciabola e sul tavolo ne sono state dichiarate 7 c'è qualcosa che non va... infatti il giocatore immediatamente successivo a colui che cala delle carte potrà dubitare e guardare una delle carte appena giocate. Se sgama una bugia, il bugiardo prende in mano tutto il branco, altrimenti è lui a dover prendere in mano tutte le carte... ma se esce un dinosauro spuntano le regolette speciali.

martedì 27 giugno 2017

Whitehall Mystery (Giochi Uniti)

Nonostante abbia apprezzato Letters from Whitechapel, esso non è mai entrato a far parte della mia collezione a causa della durata spesso superiore alle 2 ore, che non è nulla di male in sé, ma che lo rende difficilmente giocabile per me. Con piacere ho scoperto qualche mese fa che gli autori erano al lavoro su un nuovo gioco che riprendeva l'ambientazione e il flavour. Sto parlando di Whitehall Mystery, gioco di bluff e deduzione che si sviluppa sulla classica mappa di Londra che abbiamo imparato a conoscere e che ci cala nei panni di investigatori e criminale nell'anno 1888.

Lo scopo di Jack è raggiungere, durante 3 manche i 3 punti che ha predeterminato in tre diversi quadranti della plancia rispetto al quarto, il suo punto di partenza; per farlo avrà a disposizione 15 mosse più alcune tessere speciali (muovi attraverso un vicolo di quartiere, muovi sul fiume con la barca, muovi doppio con la carrozza).

domenica 25 giugno 2017

10 cose che i designer devono smettere di fare


Oggi mi sono guardato questo video di Vasel dal suo canale The Dice Tower. Qualcosa non l'ho capita proprio bene perché si sono sbizzarriti in . Volete sapere quali sono le 10 cose che lui e la sua cricca ci consigliamo di smettere di fare? Ecco la lista tradotta da Stefano Negro:

10
Zee: Non inseguite le mode o i meme del momento per farci un gioco
Sam: Non fate giochi troppo lunghi
Tom: Non progettate giochi usando saghe o personaggi popolari di cui non detenete i diritti.

9
Zee: Non imponetevi limitazioni arbitrarie
Sam: Non buttate tutto nel lavandino (non mettete in un gioco una accozzaglia di meccaniche che vi piacciono)
Tom: Non cercate di proteggere il vostro gioco con brevetti o copyright

giovedì 22 giugno 2017

Shelby - Avventure di un topino in campagna

Eccoci al primo argomento un po' distante dai giochi da tavolo che vi propongo qui sul blog. Oggi vi parlo di Shelby, un intraprendente topolino che dovremo guidare e accompagnare nelle sue avventure.

Shelby - Avventure di un topino in campagna è un librogame basato interamente su illustrazioni, un po' come i libri silenti.

Il libro è stato pubblicato, sono andato a controllare, attraverso CreateSpace, una piattaforma indipendente che permette l'autoedizione dei propri lavori.

Potete comprare Shelby su Amazon.it

lunedì 19 giugno 2017

Kinderspiel des Jahres per Ice Cool

È Ice Cool a vincere Kinderspiel des Jahres 2017. Lo comunica la giuria sul sito ufficiale del premio e attraverso il profilo Twitter.
Ancora una delusione per gli autori italiani, rappresentati quest'anno da Carlo A. Rossi con la Foresta Incantata.
A questo link è possibile seguire il live streaming dell'evento.




mercoledì 14 giugno 2017

Day One per le novità estive dv Giochi

Il 14 Giugno è arrivato e siamo al day one per gran parte delle uscite estive di dv Giochi. Saranno disponibili da oggi nei negozi i seguenti giochi:
Tikal
Amun-Re
Armi e Acciaio
Above and Below, Foresta Sotterranea e Labirinto del Deserto

Se per Tikal e Amun-Re c'è poco da dire, essendo due classici che tornano a disposizione del grande pubblico, per Armi e Acciaio abbiamo già speso qualche parola in questa news. Nonostante abbia assaltato più volte l'unico tavolo con il mockup disponibile per Play non sono riuscito a provarlo... i commenti (spesso entusiastici) letti in rete hanno confermato la lettura del regolamento al tempo del Kickstarter e non hanno fatto altro che coltivare il mio interesse. E voi che ne dite? Siete attratti da questo gioiellino in formato tascabile?

martedì 13 giugno 2017

Witness (Ystari)

Vista la calura estiva e conseguente abulia, penso che vedrete più video qui sul blog che non pezzi scritti. Inoltre prevedo una leggera virata anche sugli argomenti, non credo parlerò più solamente di giochi da tavolo ma finirò più di una volta oltre il confine.

Il protagonista di oggi è Witness, gioco completamente dipendente dalla lingua, per la sola combinazione di 4 giocatori, pubblicato qualche anno fa dalla Ystari.





giovedì 8 giugno 2017

La valle dei mercanti (Devir)

Qualche settimana fa mi sono ritagliato un pomeriggio per giocare con ilBotta e un altro amico, in questo momento non ricordo se fosse durante uno dei ponti primaverili o se fosse un venerdì particolarmente scarico al lavoro.
Come riscaldamento, in attesa del ritardatario che poi ha tirato il bidone completo, ho estratto dallo zaino La valle dei Mercanti, traduzione per il nostro mercato di Dale of Merchants che Devir Italia ha presentato a Play. Questo titolo è di un piccolo editore finlandese, Snowdale Design, di cui avevo mai sentito parlare proprio in relazione alla bontà di questa proposta.

Il gioco è un filler di sole carte (più una plancetta non proprio indispensabile) basato su deck building, collezione set e gestione della mano. Lo scopo è quello di vincere una corsa alla collezione di mazzetti di carte di valore esatto e crescente. Il mezzo è un classico loop in cui utilizzo le carte che ho in mano per acquistarne altre, queste finiscono in un mazzetto degli scarti che tornerà poi a ripopolare la mia mano quando il mazzo di pesca si esaurisce. A tutto ciò aggiungete un botto di abilità diverse date da ciascuna carta.



Dopo una rapida spiegazione, ilBotta macina regolamenti da anni e non c'è da andare per il sottile con lui, si parte scegliendo la configurazione di razze base. Ecco qui la prima particolarità. Il mazzo di gioco viene composto a piacere scegliendo tra un pool di razze, più o meno interattive, più o meno complesse da maneggiare. Se dovesse uscire in italiano la seconda confezione che contiene altre 6 razze il gioco diventerebbe veramente molto vario offrendo esperienze di gioco decisamente personalizzabili.

Mi sembra di ingranare bene, ma mi sembra sempre di farlo anche quando prendo le peggio randellate a Innovations dopo che ho conquistato liscio le prime tre ere. Infatti dopo qualche tentennamento... le carte scoperte nel display non sono poche e di testo da leggere ce n'è a bizzeffe... ilBotta comincia a macinare set uno dietro l'altro. Ahi.


A questo punto vorrei soffermarmi un attimo su ambientazione e grafica. I mercanti di cui parla il gioco sono animali resi più o meno antropomorfi; i mazzetti dei diversi Lo stile del disegno non saprei identificarlo, forse onirico o forse fiabesco, ma è comunque un tratto molto piacevole e direi anche ispirato, una buona prestazione per l'autore del gioco (Sami Laakso) che da one man show ne è anche il disegnatore.

La partita, come detto una corsa a chi completa per primo l'obiettivo, è rimasta tesa fino alla fine. Al completamento del mio settimo mazzetto però il mio avversario era avanti un paio di mosse e a meno di colossali errori... La situazione non si è trascinata e nonostante avessi capito di non poter vincere non è montata la frustrazione, potevo sempre sperare che gli arrivasse una mano di carte particolarmente sfortunata o che un fulmine lo colpisse.

In definitiva La valle dei mercanti è un buon filler, dalle dinamiche semplici e modulabile sui gusti dei giocatori. Il punto debole è tutto nella quantità di testo delle carte, una volta in mano non è un grosso problema perché già le conosci e hai tempo tra un turno e l'altro per una veloce rilettura, ma quelle sul display invece (soprattutto nella prima metà della partita) sono veramente fastidiose da leggere; per un giocatore potrebbe essere un prezzo minimo da pagare, mentre potrebbe fare storcere il naso a un occasionale.

Volete dare un'occhiata ai materiali? Qui di seguito o sul nostro canale YouTube potete vedere il breve unboxing che abbiamo registrato. Come sempre vi invito a iscrivervi, commentare e clickare sulle pubblicità del blog per donarci 10 centesimi e far diventare ricchi i negozianti a cui poi li daremo per comprare altri giochi :P



martedì 6 giugno 2017

Intervista a Nicola DeGobbis. Need Games

Stuzzicato da qualche news che si rincorre in rete e dall'intervista fatta da Gioconomicon a Play e che potete vedere qui, volevo sapere qualcosa di più su Nicola e sul nuovo player che sia affaccia sul mercato: Need Games.

Ciao Nicola, per prima cosa ti andrebbe di presentarti ludicamente ai nostri lettori?
Ciao a tutti, sono Nicola Degobbis e sono un giocatore! Ho iniziato a lavorare nell'ambiente ludico 4 anni fa portando in Italia la Pathfinder Society. Dopodiché ho lavorato in Wyrd come direttore marketing e comunicazione, curando i lanci di Numera, Mouseguard e The Strange.
A fine 2015 sono diventato il coordinatore italiano della D&D Adventurers League.
Ho fondato quest’anno Need Games, un’azienda che si occupa di GDR e BG, portando in Italia come primo progetto 7th Sea.

giovedì 1 giugno 2017

TorreCon 2017

A tutti i giocatori e non di Brescia,  provincia e non. Dopo il successo dello scorso anno torna il Torrecon in quel di Cigole (BS).
L'evento si svolgera domenica 4 giugno dalle ore 10 con ingresso gratuito presso il suggestivo parco di palazzo Cigola Martinoni. Organizzatori la torre d'avorio con i goblin di Verolanuova insieme alle associazioni del dadodadodici e terre ludiche. Da segnalare una fornitissima scelta di giochi da provare durante tutto l'arco della giornata con gli organizzatori che saranno felici di aiutarvi nei regolamenti. Eventi di punta in programma sono il costplay contest, il torneo dell'intramontabile coloni di catan e la partecipazione del gruppo di gdr di patronus ispirato alls saga di Harry Potter e molto altro ancora. Tutte le informazioni sul sito dedicato all'evento www.torrecon.it
Partecipate numerosi.

martedì 30 maggio 2017

Intervista a Paolo Mori, autore di Ethnos

Ciao Paolo, benvenuto sulle nostre pagine digitali. Essendo la prima volta che ti ospitiamo ti va di spendere due parole per presentarti ludicamente?
E' già la prima domanda? Ok, allora grazie Remo per ospitarmi nelle pagine della fucina del fiume. Su di me non ho molto da dire. Sono un autore di giochi "part time" e vorrei farne sempre di più e soprattutto sempre più belli. La mia impronta stilistica e il genere di giochi che faccio sono difficili da catalogare... e mi sta bene.

In questi giorni sta arrivando sul mercato Ethnos, pubblicato dalla CMON. Parlaci un po' di questo gioco?

giovedì 25 maggio 2017

Topiary (Fever Games)

Dopo l'esperienza fatta con le localizzazioni degli anni scorsi, Fever Games si lancia nella produzione di un titolo originale. Il salto non è scontato e avrebbe potuto tranquillamente tradursi in un buco nell'acqua. I ragazzi di Fever invece dimostrano di saperci fare e a Play hanno presentato Topiary, un filler per famiglie per 2-4 giocatori dalla durata sui 20 minuti.

Il gioco si appoggia sul concetto di linea di vista e i giocatori sono chiamati, in qualità di abili giardinieri, a creare prospettive il più armoniose possibili per i visitatori del parco, in pratica nel mettere in linea alberi potati in altezza progressivamente più alta e con tema comune.

martedì 23 maggio 2017

LudicaMantova 2017

Torna un grande evento ludico a Mantova, come potevamo non parlarne? Ospitiamo sulle nostre pagine uno degli organizzatori, Gabriele Berzoni.

Ciao Gabriele, ti va di presentare te e la tua associazione in qualche riga?
Amici Ludici è un’Associazione di Promozione Sociale, nata nel 2005 dalla volontà di 5 appassionati volenterosi di condividere il loro patrimonio ludico, al fine di far conoscere il gioco alla comunità locale. Negli anni l’obiettivo si è modificato e sviluppato, crescendo esponenzialmente.
Attualmente Amici Ludici possiede una ludoteca con circa 1600 giochi in scatola diversi capaci di cogliere i bisogni e le attitudini di coloro che li utilizzano.
Amici Ludici nel tempo si è trasformata, e si sta trasformando, ampliando il target di interesse e ad oggi propone attività per bambini, attraverso interventi diretti nelle scuole o nella propria sede, per ragazzi ed adolescenti, per adulti e per anziani, con interventi nelle RSA.
Pur crescendo rimane sempre l’idea dei volontari di essere prima di tutto fruitori del tesoro dell’associazione arrivando così a proporre giochi ed attività innovativi e ad hoc per i destinatari.

lunedì 22 maggio 2017

Nomination Spiel des Jahres 2017

Ed eccoci anche quest'anno a fare rimbalzare la notizia delle nomination per lo Spiel des Jahres 2017. Anche quest'anno abbiamo una rappresentanza italiana, con il prolifico Carlo Rossi in corsa il suo la Foresta Misteriosa. Eccovi la lista completa dei candidati.









giovedì 18 maggio 2017

Unboxing Tokaido (Pendragon Game Studio)

Se vi siete mai chiesti quanto sia difficile unboxare un gioco con una mano sola, non potete perdervi questo video... vabbè segnare il cellophane della scatola per strapparlo più facilmente, ma quando poi c'è da sollevare il coperchio della scatola l'impresa si fa ardua. Con questo in mente perdonatemi se il video fa un po' schifo, io non sono mica il niubbo con il suo treppiede e lo zoom comandato dal telecomando, io i soldi li investo nei giochi, non nella telecamera :-P

Con questa premessa andiamo a vedere cosa ci offre questa nuova, pura e candida, edizione di Tokaido, portata in Italia dalla Pendragon Game Studio per la felicità di chi ama il Giappone e i giochi un po' zen. Come la maggior parte di voi già saprà il gioco offre a 2-5 giocatori la possibilità di vivere in maniera astratta un viaggio lungo l'evocativa East sea road.