venerdì 13 febbraio 2015

Kickstarter overview di Febbraio (il Compulsivo)

In questo periodo di hyboriani muscolosi, redivivi acchiappafantasmi e gattini milionari usciamo dal tracciato per andare alla ricerca di qualcosa di meno mainstream.


Il primo della lista è Schrödinger's Cats, un gioco di carte per 2-6 giocatori basato sul bluff e la deduzione. Vi avverto che la spedizione è prevista per i soli Stati Uniti, quindi a meno di aver contatti in loco, potete leggere di questo gioco con poche speranze, ma non è per questo che ve ne scrivo...
Per una ventina di euro i bakers si porteranno a casa un gioco in cui dovranno cercare di dimostrare la propria ipotesi, o almeno sfatare le altre, determinando quanti sono i gatti vivi, morti o non presenti nelle scatole del laboratorio; per fare questo dovranno bluffare su una mano di carte e rilanciare in una sorta di Perudo (con l'aggiunta delle carte Heisenberg che incasinano ancora di più la situazione) cercando di portare al limite gli altri giocatori.
Quando qualcuno deciderà che non sia il caso di rilanciare dovrà chiedere all'avversario di provare la sua teoria e quindi le carte di tutti i giocatori verranno calate in tavola e si valuterà il vincitore della manche. Il gioco prosegue in questo modo fino a che vi rendete conto che avete abboccato a un altro gioco con gattini e gomitili. Tristezza.

Avete visto Road Trip 2: Beer Pong? Il dimenticabilissimo sequel di una commedia di una quindicina di anni fa. Qualcuno ha pensato bene di internazionalizzare questo "sport" con un progetto Kickstarter da trenta dollarozzi, proponendo King Cup, gioco di destrezza e caciara che non potrà essere spedito direttamente in Italia. Forse vi chiederete perché vi stia facendo perdere tempo con questi progetti: per pietà per i nostri portafogli, sanguinanti proprio per i colpi inflitti da cimmeri e fantasmi e continuamente stuzzicati da tiny epic qualcosa.

Quindi andiamo su qualcosa di economico ma appetibile. Per i maniaci dei gadget e per i compulsivi dell'acquisto azzardato come me ho pescato gli AKO DICE, un progetto tailandese che prevede la realizzazione di dadi metallici con un design moderno e non perfettamente leggibile :-). Il materiale utilizzato sarà l'alluminio e la cifra raccolta al momento permette già la personalizzazione in diversi colori tramite anodizzazione (un trattamento che ho la fortuna di avere sottomano e che vi assicuro ha una resa visiva di notevole impatto con colori vividi e metallizati). I dadi sono alloggiati in un astuccio e posso già immaginare qualche role player fregiarsene sui tavoli rinunciando a un'ascia da battaglia per uno spadino sfortunato pur di usare i suoi fantastici D6. Per una decina di euro vi vedrete recapitare a giugno una coppia di questi dadi, ovunque voi abitiate. Tentatori.

3 commenti:

  1. Anche io mi sono fatto tentare da quei fantastici dadi argh!!!

    RispondiElimina
  2. Anche io mi sono fatto tentare da quei fantastici dadi argh!!!

    RispondiElimina