martedì 13 gennaio 2015

Steso da El Gaucho destro (il Compulsivo)

La moglie di uno dei ragazzi del gruppo è una dj sudamericana e dopo la sua prima partita al El Gaucho, il nuovo titolo della Argentum Verlag, il suo commento è stato "bhe dai, posso dire a mia moglie di essere il secondo miglior gaucho della pampa!". Quella stessa partita il gioco mi ha steso... con un gaucho destro. Se la prima partita di rodaggio, giocata in due, mi aveva lasciato un po' freddino, provandolo in più giocatori questo titolo mi ha conquistato.

Tre regole. Il gioco ruota intorno a tre concetti principali, il primo è che devo usare i risultati di due dadi tra quelli a disposizione per eseguire una o due azioni direttamente collegate al valore indicato; il secondo è che nella costituzione di una mandria devo seguire un ordine (crescente o decrescente) di valore e che se non posso farlo sono costretto a vendere; il terzo è che le azioni speciali che seleziono non posso farle subito, ma dal turno successivo in poi. Il resto è contorno.

La plancia di gioco è divisa in tre parti: il recinto dove vengono lanciati i dadi, la pampa dove vengono piazzate le tessere e una zona con raffigurati gli edifici e le 7 relative azioni speciali. La grafica è chiara e simpatica, i materiali sono solidi e il recinto tridimensionale regala quel qualcosa in più all'occhio del casual gamer.
A inizio turno di lanciato i dadi nel recinto, poi a turno se ne scelgono 2 e si svolgono le azioni. Si possono utilizzare i dadi in due modi principali: per mettere un meeple in piendi (valore esatto del capo di bestiame) o sdraiato (valore di circa la metà) su una tessera, o su uno degli edifici azione speciale (che rendono appetibili anche i valori di dado più bassi).
I punti si fanno ogni volta che si vende una mandria, il cui valore è dato dal numero di capi di bestiame (numero di tessere) moltiplicato per la tessera di valore più alto.
La partita termina all'esaurirsi della pila di tessere con un turno finale normale più un turno aggiuntivo senza dadi, con le sole azioni prenotate.

Il gancio. A stendermi è stato un gioco dove puoi svolgere al massimo due azioni per turno. Se vuoi avere più opzioni, ne spendi qualcuna durante la partita per prenotarti le azioni speciali e massimizzi le occasioni che ti si presentano nei turni successivi. In una parola: elegante.
L'interazione diretta, data da un paio di azioni che permettono di rubare tessere (dalla pampa o dalle mandrie) non mi ha per nulla infastidito, sia perché c'è un rimborso in punti da parte "dell'assicurazione", sia perché la programmazione delle azioni è tale che possiate prevedere cosa verrà rubato e premunirvi di venderlo in anticipo se l'obiettivo siete voi; in altre parole, se vi fate fregare probabilmente siete stati un po' polli.

Il dubbio. Se in molti giochi la sfida faccia a faccia si trasforma in scacchistica e intrigante, in due giocatori El Gaucho non galoppa. Avere per metà della partita la scelta tra soli 3 dadi non è particolarmente stimolante. Forse non abbiamo capito noi qualcosa?

El Gaucho è un ottimo gioco e se i "mappazzoni" vi hanno stufato e cercate un gioco pulito ed elegante, buttatevi senza pensarci troppo. La Argentum ci presenta un prodotto finito, confezionato a dovere in tutti i suoi aspetti e come bonus ci regala anche il regolamento ufficiale in italiano che potete scaricare sul loro sito. Piacerà ai giocatori come ai casual gamer. Solo il sistema di calcolo delle mandrie, basato una moltiplicazione astratta, potrebbe invece penalizzare le famiglie e i più giovani al tavolo.

2 commenti:

  1. anche io dopo la prima partita a due avevo bocciato il titolo... riprovato in quattro è tutta un'altra cosa... non è che mi ribalto in terra dalla gioia ma devo dire che non è male.. bella la grafica e a parte, come sottolineava il compulsivo la meccanica di calcolo, il resto fila liscio e diverte.. a piccole dosi.. ovviamente

    RispondiElimina
  2. non l'ho provato in due, ma in quattro non mi è dispiaciuto per niente.
    grafica carina, che nasconde una profondità maggiore di quella che ti aspetti.
    devi tener d'occhio vari fattori per impedire combo devastanti agli avversari e questo da pregio al gioco.
    promosso!

    RispondiElimina