martedì 30 dicembre 2014

Augustus, il più usato dagli italiani! (ilBotta)

Essendo a fine anno ho dato un occhiata ai vari titoli usati durante l'anno, e quello più richiesto e giocato dal mio gruppo è stato Augustus, edito dalla Hurricane sul mercato anche in lingua nostrana.

Augustus è un gioco per famiglie, per 2-6 giocatori che dura una mezz'oretta, con un target decisamente ampio; ci si può giocare con un ragazzino di 8 anni, con dei giocatori occasionali, saltuari (ma anche con assidui) fino ad arrivare alla nonna di 80 anni che non ha mai visto un gioco in scatola.

Il perchè sia il più giocato è presto spiegato: lo tiro fuori anche con cene o occasioni in cui non ci sono giocatori al tavolo!
Infatti, quello che ha reso il gioco cosi un successo è proprio la sua semplicità.

La meccanica del gioco è quella della tombola (il gioco infatti era nato con il nome di Tombulonia) dove da un sacchetto vengono estratti dei gettoni con dei simboli (al posto dei classici numeri) che servono a completare delle combinazioni sulle carte obbiettivi (al posto delle schede numerate) che danno benefici immediati (spostare o aggiungere dalle carte i legionari [i fagioli nella tombola], avere dei bonus sui simboli usciti etc ) e punti vittoria a fine partita. Chi arriva a completare 7 "schede" sancisce la fine del gioco; si contano i vari punti dalle carte obbiettivi e da eventuali bonus, chi ha più punti vince.
Solitamente questa è la mia spiegazione del gioco a chi lo vede per la prima volta sul tavolo e non ha mai giocato a giochi in scatola.

Poi, alla seconda partita (tanto so già che ti chiedono sempre di fare una seconda partita) spiego come scegliere le "schede" e a cosa servono gli obbiettivi comuni a centro tavolo (punti vittoria extra ottenibili soddisfando determinati criteri [aver completato 3 "schede" verdi, oppure aver 3 "schede" console, aver "schede" grano e oro etc etc]). Basta cosi, non serve altro...dopo due partite inizierete a veder la nonna di 80 prender obbiettivi rossi (che danneggiano avversari) o un ragazzino scegliere "schede" calcolando le probabilità di uscita dei vari simboli. La settimana scorsa ho fatto giocare, infatti, un ragazzino di 8 anni, una signora di 50, una di 70 e una di 80! Han fatto tre partite filate, elogiando grandemente il gioco, definendolo alla fine "una tombola moderna"! Quindi, è un titolo da avere assolutamente nella collezione, da proporre a chiunque; vi accorgerete ben presto anche voi che piacerà parecchio, diventando anche nel vostro caso, "il più usato dagli italiani"!

1 commento:

  1. premesso che Augustus è un buon titolo e un idea geniale (almeno dal punto di vista della semplicità e dell'immediatezza) il dato che ne esce ahimè, è il livello del pubblico e del giocatore occasionale che evidentemente è un abisso dal resto dell'europa.. poi ben vengano titoli come questo che avvicinano persone di ogni età al mondo ludico però, anche in questo campo, siamo lontani dalla vetta.

    RispondiElimina