martedì 28 ottobre 2014

Soqquadro (il niubbo)

Pronto sulla rampa di lancio di Essen 2014 un gioco che ha attirato la mia attenzione per quello che sembra un titolo ricchissimo di azione e divertimento.

Si tratta di 
Soqquadro, party-game made in Italy ideatoo da Daniele Tascini, Simone Luciani e Lorenzo Tucci Sorrentino ed edito da Cranio Creations, per 2-6 giocatori dagli 8 anni in su e una durata di circa 20 minuti.
Componenti del gioco sono: un tabellone doble-face, 108 carte divise in tre colori, 6 pedine colorate e una clessidra. Elemento supplementare non incluso nella confezione ma fondamentale per il gioco sarà l’ambiente in cui verrà giocato.
Prima caratteristica molto rilevante di questo party-game è la totale assenza di tempi morti. Al via tutti i giocatori iniziano contemporaneamente svelando ognuno uno dei tre possibili tipi di carte ( ogni colore corrisponde ad un diverso livello di difficoltà ). I giocatori devono riuscire a recuperare, nel più breve tempo possibile, un oggetto presente nel perimetro di gioco stabilito che soddisfi la caratteristica ( o le due caratteristiche per le carte più difficili ) presenti sulla propria carte. Una volta recuperato l’oggetto, quest’ultimo viene posto vicino alla carta corrispondente e il giocatore avanza sul tabellone la sua pedina di tante caselle quanto indicato dalla carta. Immediatamente svela la carta successiva e via di seguito fino a quando la pedina di un giocatore supera la linea dei 16 punti decretando la fine del gioco. A questo punto c’è il controllo degli oggetti. Ogni giocatore mostra ogni oggetto abbinato alla relativa carta, cercando di convincere gli altri della correttezza delle proprie scelte e indietreggiando sul tabellone per gli eventuali malus. Il giocatore che, dopo il confronto finale, terminerà con la pedina più avanti sul segna-punti sarà il vincitore.

Il gioco offre diversi livelli di difficoltà e lascia anche margine al numero di giocatori ( si possono creare sfide a coppie o a gruppi ). L’interazione non manca. In un primo momento ogni giocatore sarà impegnato singolarmente nella propria ricerca, ma ci sono tre linee sul percorso segna punti prima delle caselle 5,9,13 che, una volta superate, daranno inizio ad una sfida coinvolgendo allo stesso tempo tutti i giocatori. Inoltre, nella parte finale del gioco, sarà il dibattito sulla coerenza delle scelte ad offrire un ulteriore confronto diretto con gli altri giocatori.

In conclusione un titolo che può unire una illimitata gamma di giocatori, dai nipotini fino ai nonni più arzilli, per avvincenti sfide in famiglia o con gli amici e un simpatico asso nella manica per movimentare la situazione anche quando si è fuori casa.

5 commenti:

  1. E' nella mia wishlist dei partygames! Lo aspettavo dalle prime rumors!
    Poi è un gioco ti dona un potere immenso: portarlo a casa di qualcuno significa distruggergli casa

    RispondiElimina
  2. ...e su Google Play c'è anche la versione ufficiale per giocare a Soqquadro anche con smartphone e tablet android

    RispondiElimina
    Risposte
    1. Wow!! Ormai se fai un gioco devi farne pure l'app

      Elimina
    2. l'app è free o a pagamento? oppure gestita con codici all'interno del gioco?

      Elimina
    3. L'app ha un piccolo costo, anche se credo che per il periodo di lancio sia scontata (per ora è 1,79 euro se non sbaglio)

      Elimina