giovedì 23 ottobre 2014

Essen Spiel 2014 - Report conclusivo

A quattro giorni dal rientro ho avuto modo di riordinare le idee ed eccomi pronto a chiudere con un articolo questa seconda esperienza ad Essen. Per comodità e chiarezza proverò a dividere in macro argomenti questa breve digressione.

La fiera. Quest'anno mi sono goduto l'evento con più consapevolezza, meno spaesato dalla novità. Complice lo sciopero che ha flagellato treni e voli aerei, l'afflusso di persone mi è sembrato inferiore (ma forse è solo un impressione non avendo negli occhi le presenze del giovedì), ma nonostante questo il sabato i corridoi tra gli stand erano belli congestionati. La presenza di famiglie e pubblico di entrambi i sessi mi fa ben sperare per una omogenea diffusione del nostro hobby. L'organizzazione, dal punto di vista di solo usufruitore, mi pare buona. Potrei muovere qualche appunto sulla chiusura di uno degli ingressi (quello che l'anno scorso dava sullo stand Cranio Creations per farsi un'idea) e relativa biglietteria, cosa che ha creato qualche antipatica coda; e una non adeguata comunicazione riguardo la Hall 4... si è sempre parlato di tre padiglioni dando pochissima visibilità a quegli editori minori che hanno esposto nel fratellino minore, proponendo oltretutto un paio di chicche interessanti.
I giochi. Non ho i dati certi, ma mi sembra che dai 750 titoli circa dell'anno scorso ci sia stato un incremento di un centinaio di unità, arrivando molto oltre gli 800. Non sono in grado di valutare la qualità media intrinseca, ma sicuramente grafica e qualità dei materiali sono sempre più elevati, con qualche classico scivolone (vogliamo parlare di Drinkopoli?). Quest'anno ho provato pochissimi giochi, complice un calendario densissimo di appuntamenti con gli editori e la mia assenza il giovedì, il giorno più scarico di pubblico e quindi con un numero di tavoli accessibili maggiore.
Tralasciando i grossi calibri di cui tutti parlano, e che spero avrò modo di provare/comprare durante l'anno magari anche localizzati, sono andato alla ricerca di qualche underdog e ho trovato molto interessanti:
- 27th Passenger della Purple Games, acerbo nell'ergonomia dei materiali ma con spunti interessanti per modernizzare Cluedo.
Blocky Mountains, proprio dalla hall 4, un dexterity che nonostante i 50€ sembra aver riscontrato un ottimo successo.
ZhanGuo, ma provarlo sabato alle 18.40 è stato un mezzo suicidio. Molto bello il molteplice uso delle carte, forse un po' troppi e dispersivi i modi di fare punti (mi riferisco anche alle missioni all'estrema destra della plancia di gioco). Il gioco è stato premiato dalle classifiche con una costante presenza nelle parti alte.

Gli editori. Quest'anno ho riscontrato un leggero cambiamento, con una virata verso gli USA, una sempre maggiore presenza di titoli partoriti da Kickstarter e la quasi totale assenza di editore olandesi. Ottimo invece l'impatto della scuola polacca e di quella russa (che mi pare in forte ascesa).
Sotto il profilo editoriale invece, anche confrontandomi con altri autori, abbiamo notato una predisposizione ad accettare molti prototipi; dove prima era una tagliola SI/NO ora si è intrufolato anche un FORSE. Vedremo quali saranno le implicazioni di questo cambiamento.

I prototipi. Dopo una partenza disastrosa, con metaforici calci nel sedere per tutto il venerdì, il sabato è andata meglio. Alla fine ho centrato il bersaglio con 5 prototipi su 6, alcuni di questi richiesti da più di un editore. Rimane al palo per il secondo anno di fila Expo 1915, tra parentesi il gioco che ritengo più completo (ma anche più oneroso nei materiali). Rientro con parecchi contatti, qualche speranza e tanto lavoro ancora da fare.

Il blog. Spero che le fotografie e i brevissimi commenti vi abbiano tenuto compagnia, il numero di accessi sembra darmi ragione. Avrei voluto fare di più, ma tra impegni e limitata quantità di traffico dati a disposizione, che ho comunque bellamente sforato, quest'anno non potevo fare di più. Cercherò di organizzarmi meglio l'anno prossimo. Nel frattempo vi annuncio che stiamo mettendo in cantiere una serie di unboxing per i nuovi titoli e speriamo di poter iniziare al più presto a scrivere le recensioni, compatibilmente con il numero di partite giocate.

--------------------------------------------------------------------

Ne approfitto per informarvi di un nuovo canale YouTube inserito a piè di pagina del blog. Ho infatti incontrato a Essen le ragazze di BoardGameGirlTV; il sito è in polacco, ma penso che i video possano comunque essere interessanti per vedere i materiali dei giochi di cui parlano.


1 commento: