giovedì 28 agosto 2014

Sheriff of Nottingham (il Compulsivo)

Il GeekBuzz, che BGG ha proposto alla Gen Con, ha visto nelle prime dieci posizioni la riedizione di Sheriff of Nottingham un gioco vecchio di quasi dieci anni (Hart an der Grenze 2006); tempo fa ne lessi bene, ma complice una grafica e un tema completamente fuori dalle mie corde non gli prestai particolare attenzione. Lo splendido lavoro fatto sui materiali dalla Arcane Wonders (editore di Mage Wars) ha stuzzicato le mie compulsioni, perchè si sa... il desiderio nasce dagli occhi.
Sheriff of Nottingham è un party game che porta al tavolo da 3 a 5 giocatori per una partita di circa un'ora. Gli ingredienti principali sono la gestione della propria mano di carte che riportano testo in lingua (ma le specifiche di BGG ci dicono che è facilmente memorizzabile o riducibile a un player aid), il bluff e la negoziazione, il tutto volto all'obiettivo di collezionare set di beni da convertire in punti vittoria.


Il gioco è diviso in due (tre in tre giocatori) round per ogni giocatore, in cui a turno si ricoprirà il ruolo dello sceriffo. Ogni round è diviso in 5 fasi.
Nella prima fase, di mercato, i giocatori draftano carte scoperte da un display comune spendendo carte dalla propria mano. Queste carte rappresentano merci legali comuni, legari regali (molto preziose) e illegali.
Nella seconda fase, di carico delle borse, mettono segretamente carte prelevate dalla propria mano all'interno di una busta.
Nella terza fase, di dichiarazione, devono dire pubblicamente cosa contiene la loro borsa. In questa fase i giocatori possono mentire per ingannare lo sceriffo, ma devono rispettare tre semplici regole:
- devono dichiarare solo merci legali;
- devono dichiarare un solo tipo di merci,
- devono dichiarare il numero esatto di carte presenti nella borsa.
Nella quarta fase avviene l'ispezione dello sceriffo alla borsa di un giocatore. Egli sceglie in base alle dichiarazioni e può essere corrotto da regali e promesse. Se la borsa non viene ispezionata il giocatore può spostare le carte dalla borsa alla suo stand in tavola, i beni legali visibili e quelli illegali coperti. Se lo borsa viene ispezionata e il giocatore ha detto la verità, lo sceriffo paga pegno in monete, altrimenti è il giocatore a pagare in carte e monete.
Nella quinta fase si verificano le condizioni di fine partita e in caso negativo si passa il ruolo dello sceriffo in senso orario e si refilla la mano fino ad avere 6 carte.

Il punteggio si calcola sulle carte presenti nel proprio stand (set di carte uguali con valori variabili in base alla tipologia) sommato alle monete e a un bonus dato dal possesso della maggioranza delle carte di una tipologia (king e queen bonus).

L'impressione che mi ha lasciato la lettura del regolamento è abbastanza positiva. Per il target a cui si riferisce questo gioco potrebbe trovare spazio sullo scaffale, fregiandosi di una grafica ricca (ricorda Masquerade e uno degli illustratori ha già lavorato a Dominion), materiali che stimo più che adeguati e un flusso di gioco lineare e intrigante (diverse informazioni si prestano al tentativo di dedurre cosa sia coperto) allo stesso tempo. Il gusto del gioco potrebbe essere un po' vintage essendo alla sua terza riedizione; questo potrebbe portare i giocatori a snobbare il prodotto, contando anche in negativo la casualità introdotta dal bluff, il refill della mano e le decisioni arbitrarie dello sceriffo di turno. Cercherò di provare il gioco valutandone poi l'eventuale acquisto anche in rapporto al prezzo, quindi per il momento non entra nella mia wishlist autunnale ma una nota me la faccio.

2 commenti:

  1. aggiungo solo che al GenCon14 il gioco era venduto sui 35$ (circa 27euro)...in linea con titoli similari (Splendor è il primo che mi viene in mente).

    RispondiElimina
  2. dopo aver letto le parole "carte" e "party game" mi sono detto "ci rinuncio.. anzi non fare il solito e dagli una chance".. allora ho proseguito la lettura, ma nell'imbattermi in "negoziazione e bluff" la mia repulsione ha preso il sopravvento. VADE RETRO

    RispondiElimina