martedì 26 agosto 2014

CV, cosa sarebbe potuto accadere se... (il Designer)

A Essen 2013, complice la grafica particolare e il tema originale, un gioco dove si rollano una montagna di dadi ha colpito diversi dei giocatori che conosco. Dopo qualche mese CV, edito dalla Granna, opera di Filip Miłuński (precedente autore in un triennio di un trittico di tutto rispetto come Magnum Sal, Mare Balticum e Vampire Empire) è finito anche sul tavolo del nostro gruppo, preda della scimmia del Loco.

Il gioco si basa essenzialmente sul press your luck tipico dei giochi stile Yahtzee. I giocatore lanciano e rilanciano (conservando i risultati più utili) un pool di dadi, le cui facce simboleggiano diversi ambiti della vita, cercando di ottenere combinazioni valide ad acquistare nuove carte.
Le carte sono allo stesso tempo potenziamenti del lancio dei dadi e punti vittoria a fine partita tramite un
semplicissimo set collection.

Personalmente non ho apprezzato particolarmente questo gioco, trovandolo un po' troppo ripetitivo e scarso nell'interazione; ma al tempo stesso non mi sento di bocciarlo completamente, potendo contare sulla simpatica idea di vedere quale assurda piega avrebbe potuto prendere la nostra vita e di conseguenza il nostro CV. Oltre questo il gioco si fregia di una qualità dei materiali buona a fronte di un prezzo molto contenuto. Quindi se il genere (Yahtzee) vi piace o vi manca, questo potrebbe essere il gioco giusto per il vostro agosto vacanziero!

Ma la vera notizia è che grazie al prezioso lavoro de ilBOTTA, il nostro blog è felice di mettervi a disposizione il regolamento tradotto in italiano che potete scaricare a questo link e le carte promo distribuite a Essen.

Nessun commento:

Posta un commento