venerdì 25 luglio 2014

Kings of Israel (ilBotta)

Un gioco che mi aveva incuriosito parecchio l'anno scorso, mentre leggevo su BGG un po' di preview di titoli usciti su Kickstarter, era Kings of Israel, un collaborativo, da 2-4 giocatori (arrivando fino a 6 grazie ai stretch goals di Kickstarter) dove i giocatori impersonano dei Profeti che lottano per contrastare il male.
L'autore ha deciso di affidarsi alla nota piattaforma Kickstarter per dar luce al progetto (al momento in cui scrivo il gioco sarà disponibile indicativamente tra un paio di mesi) e bisogna dire che il gioco ha avuto un bel successo, finanziandolo con più del 300% della somma richiesta e sbloccando praticamente tutti gli stretch goals. (Eccovi il link  Kickstarter Kings of Israel)
Come struttura di gioco ricorda Pandemic, lo stesso autore, Lance Hill (che presto intervisteremo) ha ammesso che l'idea l'ha avuta dopo aver giocato appunto a Pandemic.

Il gioco è composto da 24 turni (che rappresentano i vari Re susseguitisi in Israele) e ogni turno è diviso in 4 fasi:

- Devozione Re
- Aumento Peccato
- Operato Profeti
- Fine turno
A inizio di ogni turno vengono pescate tot carte Luogo (il numero varia in base al numero di giocatori) che indicano dove il male si propaga; sui luoghi indicati dalla carta si aggiunge un cubo nero... che in base al luogo e al numero di cubi neri già presenti, può trasformarsi in un Idolo. Con la comparsa di un Idolo avviene un "infestazione" del male a catena, ovvero viene aggiunto un cubo Peccato su ogni Luogo ad esso collegato; se così facendo compare un altro Idolo, la catena continua. I profeti devono Operare per riuscire a contrastare e arginare il male avendo a disposizione fino a 4 azioni possibili tra le 7 a disposizione, che sono:
- Muoversi sulla plancia (di uno spazio)
- Predicare (togliere un cubo Peccato in in Luogo) 
- Acquisire Risorse (pescare una carta dal mazzo Risorse fino ad averne in mano un massimo di 6)
- Costruire Altari (usando carte Risorse), 
- Fare sacrifici su tali Altari (usando anche in questo caso carte Risorse e questo permette di rimuovere tutti i cubi Peccato presenti nel Luogo dove è stato costruito l'altare)
- Demolire Idoli
- Scambiare carte Risorse 
Se dopo tot turni il male è sotto controllo e son stati costruiti tot Altari i Profeti vincono, se il male è straripato su Israele e nella riserva non son più presenti cubi neri, i Profeti perdono.

Come detto il flusso di gioco è scorrevole, semplice e può quindi esser proposto anche a giocatori alle prime armi.
Come in Pandemic si avverte il costante incedere del tempo, la frenetica ricerca della mossa più congeniale per rimuovere più cubi Peccato possibili (cubi neri) e la continua suspance creata dal non sapere dove il male si propagherà.
La grafica è ben curata, la plancia rappresenta la Palestina al tempo dei vari re d'Israele (1050 AC), le carte son ben disegnate, ci son 5 diverse serie di Tokens di legno, insomma, nell'insieme è stato fatto un bel lavoro.
I tempi di gioco variano un pò ma dichiarati siamo sui 45/60 min; tenete presente che ci sono 2 varianti, per esperti (dove compare un bastardissimo Falso Profeta che si muoverà sulla plancia per rompere le uova nel paniere dei bravi Profeti, contribuendo a far proliferare il male) e una variante facile (sostanzialmente giocando a carte scoperte).
L'autore si è dimostrato molto disponibile (e molto alla mano), autorizzandoci a tradurre e condividere non solo il regolamento, ma inviandoci tutto il materiale presente nel gioco (carte e schede personali) per poter tradurre anch'esse.
Potete visitare il sito Kings of Israel per veder aggiornamenti, scaricare le regole in Inglese o volendo anche acquistandolo direttamente dal sito. Quindi se il periodo storico e la struttura di gioco è di vostro gradimento, sicuramente Kings of Israel fa per voi!

Dimenticavo, trovate nella nostra sezione Download il regolamento in Italiano tradotto dal nostro Team River Traslator (di cui sono il coordinatore [quindi se ci sono degli errori potete mandarmi una mail che trovate nel profilo]). Per praticità comunque, ecco il link: rules_ITA

Tutti i diritti sul gioco e delle immagini appartengono all'Autore ed alla Casa editrice (FunHill Games). 



I componenti di gioco



3 commenti:

  1. Quindi se uno volesse comprarlo, che cos'ha in più (o in meno) di Pandemic?

    RispondiElimina
  2. Guarda, ti parlo in linea teorica, basandomi sul regolamento e su altro materiale che l'autore ci ha inviato, dato che il gioco non lo abbiamo ancora tra le mani.
    tieni presente che a differenza di Pandemic, qua se si gioca in 5-6 entrano in gioco il Falso Profeta e il Ladro...2 personaggi gestiti da giocatori (e non dal gioco) che interferiscono con i Profeti. Quindi ci si trova a confrontarsi con le astuzie e bastardaggini di giocatori in carne e ossa! Questo è a mio avviso il pezzo forte del gioco. E' vero che non si hanno i 10 livelli di difficoltà, ma ci si trova a far i conti con giocatori che possono rendere la partita ESTREMAMENTE difficile. Stò traducendo le schede del falso profeta e del ladro e devo dire che danni ne fanno parecchi. Quindi, sostanzialmente, questa è la differenza tra i due titoli citati...ripeto, tutto senza averci giocato.
    ho girato la tua domanda all'autore, appena risponde posto la sua "versione dei fatti".

    RispondiElimina
  3. ecco la risposta lampo di Lance:

    If the question is the differences from Pandemic then there are a few. You mentioned the option of playing the thief and false prophet, that is one element. Here are a few more things:

    -There are the Blessing and Sin and Punishment decks which add themed events to the game that the players have to work around or take advantage of.
    -Players control the acquiring of resources in the game, so they can choose how hard to get the items they need versus receiving them automatically every round.
    -Sacrificing on altars is a way of removing vast amount of sin cubes which has to be used by the players to win.
    -Idols appear, which are harder to remove than sin cubes.
    -Different abilities.

    And so on. If a player has played Pandemic then it will be easier for them to learn the game, but there are quite a few differences that would throw people off.

    Thanks!
    Lance

    RispondiElimina