martedì 5 agosto 2014

Essen 2014 watchlist - Castles of Mad King Ludwig (il Compulsivo)

Spulciando le uscite previste per Essen 2014 sono finito su questa geeklist che ordina i giochi secondo le preferenze degli utenti. Tra gli altri titoli ha attirato la mia attenzione la nuova proposta della Bezier Games, editore fondato dallo stesso Ted Alspach già autore di Suburbia: Castles of Mad King Ludwig.

Vediamo cosa ci dice la descrizione in calce.
In questo gioco di piazzamento tessere, i giocatori hanno il compito di costruire l'incredibile e stravagante castello del folle re Ludwig II di Baviera, una stanza alla volta. Dovete sapere che il Re ama i castelli, avendo costruito Neuschwanstein (il castello che ha ispirato i castelli del parco a tema Disney) e altri ancora; ma ora vi ha incaricato di costruire il più grande, il migliore castello che sia mai stato progettato, ma soggetto, ovviamente, ai suoi capricci mutevoli. Ogni giocatore agisce come un imprenditore edile che nello stesso tempo deve sia aggiungere sale al castello che sta costruendo, sia vendere i suoi servizi agli altri giocatori.


Nel gioco, ogni giocatore inizia con un atrio semplice. Un giocatore assume il ruolo di Capomastro, e quel giocatore fissa i prezzi di una serie di stanze che possono essere acquistate dagli altri giocatori, di cui lui potrà scegliere solo gli avanzi, dopo che gli altri giocatori lo avranno pagato per le camere scelte. Quando un giocatore aggiunge una stanza al proprio castello guadagna punti in base alla dimensione e al tipo di camera, oltre a ulteriori punti bonus in base alla posizione. Quando una stanza viene completata, con tutti gli ingressi che conducano ad altre stanze nel castello, il giocatore riceve uno dei sette premi speciali. 

Dopo ogni round di acquisto, un nuovo giocatore diventa il Capomastro, che fissa i prezzi per una nuova serie di stanze. Dopo un numero prestabilito di round il gioco finisce, quindi punti supplementari sono assegnati per il raggiungimento di obiettivi bonus, come le camere più popolari o la reattività alle richieste del re, che cambiano ogni partita. Chi al termine della partita avrà più punti otterrà la vittoria.

Alspach ci riprova con un nuovo gioco di piazzamento tessere. Al momento non posso dire molto sul gioco se non che mi attira l'idea dietro il ruolo del Capomastro. Riprende in parte quanto di buono ho trovato in Packet Row, che mette davanti al giocatore il dubbio di cosa offrire agli altri, sapendo di poter scegliere per ultimo. La realizzazione pratica del gioco, che sembra prevedere cinque tabelloni di supporto e parecchio altro materiale, mi sembra sproporzionata all'esperienza di gioco proposta, per quanto i molti obiettivi bonus e le 75 tessere uniche lascino intendere un'elevata rigiocabilità. In definitiva, questo gioco non sarà un preorder o un acquisto a scatola chiusa, ma gli darò una possibilità e cercherò sicuramente di provarlo in fiera a ottobre.

Se volete dare un'occhiata ai materiali di gioco, ho trovato questa preview rilasciata dall'autore a Origin Summer Preview.



Nessun commento:

Posta un commento